Archivi categoria: Turismo_Roma

#BagsFree presenta… il quartiere Coppedè

coppede1

Per alcuni si tratta di una vera e propria meraviglia romana, una zona di, assieme, inquietante e sconvolgente bellezza. Per altri di una semplice stranezza e di una sorta di stravaganza operata da un eclettico architetto. Per tutti, noi compresi. è sicuramente un luogo da esplorare e da vedere.

coppede2

Dal nostro deposito e/o dalla Stazione Termini, si deve arrivare (numerose le linee ATAC) a via Nomentana e girare a sinistra per corso Trieste, direzione Piazza Mincio… Oppure Metro B1 fino ad Annibaliano, poi su a piedi sempre per Corso Trieste.

coppede3

Nel cuore di Roma, a due passi dal centro storico si trova uno dei quartieri più caratteristici della città. In realtà non un vero quartiere, ma un angolo di Roma dalle fattezze inaspettate e bizzarre, un fantastico miscuglio di arte Liberty,Art Decò, con infiltrazioni di arte greca, gotica, barocca e addirittura medievale.

Parliamo del quartiere Coppedè, un complesso di 26 palazzine e 17 villini che sorge tra la Salaria e la Nomentana. Un “arcone” riccamente decorato che congiunge i due palazzi degli ambasciatori, dal quale scende un grande lampadario in ferro battuto, definisce l’ingresso del quartiere realizzato, tra il 1913 e il 1926, dall’eclettico architetto Gino Coppedè, da cui prende il nome.

coppede4

L’insieme dei fabbricati, l’incredibile “pastiche” di linguaggi architettonici, che immergono il visitatore nella atmosfera sfarzosa, e anche un poco fittizia, degli inizi ‘900 si articola intorno a piazza Mincio, dove lo spazio centrale è occupato dalla Fontana delle Rane: un’imponente fontana popolata appunto da 12 rane,  anche nota per il bagno che i Beatles vi fecero vestiti dopo un loro concerto tenuto nella vicina discoteca Piper.

fontanadellerane

La piazza è circondata da fabbricati differenti per forma e dimensione; i due edifici più rilevanti, decorati in modo sovrabbondante e fantastico sono: la Palazzina del Ragno di ispirazione assiro-babilonese che si contraddistingue per un grande ragno sulla facciata  e il Villino delle Fate caratterizzato da una totale asimmetria, con archi e fregi medievali realizzato con la fusione di diversi materiali, come il marmo, il laterizio, il travertino, la terracotta, il vetro.

coppede5

La dimensione quasi fantastica di questo luogo suggestivo di Roma ha ispirato più di una pellicola: il quartiere Coppedè ha decisamente ammaliato il regista horror Dario Argento che lo ha utilizzato come location di due tra i suoi più famosi lungometraggi: “Inferno” e “L’uccello dalle piume di cristallo”, ma anche scene di altri film sono state girate qui come “Il profumo della signora in nero” di Francesco Barilli, “Ultimo tango a Zagarolo”di Nando Cicero e “Audace colpo dei soliti ignoti” di Nanni Loy con Vittorio Gassman.

(scheda ripresa dal portale Turismo Roma)

#Bags Free vi invita a scoprire: “When in Rome?”

Un servizio del sito Turismo in Roma che ci permettiamo di suggerire ai nostri clienti ed ai nostri amici!

wheninrome

Teatro, mostre, musica, danza, eventi, sport e parchi a tema… tutto a portata di mano (anzi di tasca!)

Sei già in città o programmi il tuo viaggio e non vuoi perderti i migliori eventi?

When in Rome è un depliant agile e di facile consultazione per avere un colpo d’occhio immediato sulle maggiori attività che si svolgono a Roma da settembre a dicembre 2016.

Una selezione volta a evidenziare gli eventi da non perdere a Roma, organizzati in ordine cronologico e per tipologia di attività.

Cosa aspetti? Scarica il depliant When in Rome!

Per info
060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00
www.turismoroma.it
www.romapass.it
www.060608.it

“E lucevan le stelle”… con Bags Free!

Un emozionante percorso per scoprire una nuova e misteriosa costellazione attraverso 8 diverse tappe. Dal 10 al 30 settembre si terranno le ultime 4 osservazioni astronomiche gratuite, ad occhio nudo o con il telescopio.

Foto ripresa da "http://theparallelvision.files.wordpress.com"

Foto ripresa da “http://theparallelvision.files.wordpress.com”

Si potranno di volta in volta ammirare all’oculare magnifici gioielli del firmamento come la Luna, Saturno, Giove, Nettuno, Marte, le stelle cadenti, e tanti altri astri.

L’invito del Planetario di Roma a partecipare a questo percorso è rivolto a tutti: astronomi, astrofili o semplici cittadini curiosi delle stelle, di tutte le età. Le serate saranno anche animate da visite guidate al cielo, in cui gli astronomi illustreranno stelle e costellazioni con un apposito puntatore laser e con un amplificatore portatile. La narrazione spazierà dalle mitologie delle costellazioni alla natura dei fenomeni celesti più attesi, come le stelle cadenti, alle notizie più recenti riguardanti i corpi celesti.

“E LUCEVAN LE STELLE” è un’iniziativa promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali elaborata dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione “Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia”.

planetario-roma

Sabato 10 Settembre – VILLA TORLONIA, CAMPO DEI TORNEI (via Spallanzani 1a, Nomentana)

Tema: Stelle e costellazioni, dal planetario al cielo.

Mercoledì 14 Settembre – VILLA CARPEGNA (piazza di Villa Carpegna, Aurelia)

Tema: La Luna, 47 anni dopo l’Apollo 11

Venerdì 23 Settembre – VILLA LAIS (Piazza Cagliero 20, Tuscolana)

Tema: Nel compleanno di Augusto, il cielo dell’equinozio d’autunno

Venerdì 30 Settembre – PARCO SCHUSTER (Basilica San Paolo – p.le San Paolo)

Tema: L’astrofisica moderna nella Notte Europea dei Ricercatori.

(Qui l’articolo originale, tratto da InRoma)

 

The showing “La Spina. Dall’Agro Vaticano a Via della Conciliazione“

The exposition proposes a trip back in time following the steps which lead to the Basilica San Pietro, showing the inner changes within the area from the ancient times to the Jubilee in 1950, when the urban fabric was completed.

spinadiborgo


In such a significant year for San Pietro, with a huge number of  pilgrims walking across via della Conciliazione, the exposition promoted by Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali together with Zètema Progetto Cultura, monitored by Laura Petacco and Claudio Parisi Presicce.

spina02
The showing “La Spina. Dall’Agro Vaticano a Via della Conciliazione “ evokes places which no longer exist today, but which over the years have kept the historical memory of the events which led to the current configuration of Rome, both capital city and symbolic centre of Christianity.

spina03


The central theme of the showing is the Spine in its double meaning of toponym, originated from the particular shape of the block during the Renaissance,  and of “ foreign body”, which in sooth has been taken away from the original connective tissue of the city through demolitions.
Both the destruction of La Spina dei Borghi and the opening of Via della Conciliazione represent a tangible proof of the term of the former clash between State and Church  in the modern Rome, ended because of the Patti Lateranensi: they modified the visual of the Vatican even under a symbolic profile.

spina04


First of all, a topographic frame of the area will be explained through historic and audiovisual cartography: then, a sharp telling of the life phases and employment of those places will be provided, firstly through archaeological finds, then exploring artwork, isolated fragments of frescos, paintings and photographs.

from 22-7-2016 to 20-11-2016 (9.30 am -7.30 pm)

See Musei Capitolini

Piazza del Campidoglio, 1; Via del Tempio di Giove

From Bags Free Storage (Via del Castro Pretorio 32): Metro A, Bus 40 or 64.

 

Back to Bass Tour – Sting in Rome! July 27, 2016

The Summer 2016 Tour is an concert solo tour of Europe by English musician Sting, his second one as a solo artist since the Back to Bass Tour in 2011–13.

Bags Free will apply a special discount of 10%
to the holders of tickets for Sting’s concert on July 27, 2016!

sting01

Gordon Matthew Thomas Sumner CBE better known by his stage name Sting, is an English musician, singer-songwriter known as the lead singer of The Police.

Sting was born in Wallsend, North Tyneside, Tyne and Wear, England. In 1977 Gordon moved from Newcastle to London and met Stewart Copeland and Henry Padovani to form a new wave band called The Police. They enjoyed success from the late 70’s to early 80’s, releasing five albums, four of which topped the charts in the UK and one that topped the charts in the US also. They enjoyed huge success with their punk inspired sounds which developed into a minimalist reggae tinged rock/pop and had a plethora of hit singles including ‘Message In A Bottle’ ‘Don’t Stand So Close To Me’ ‘Every Breath You Take’ and ‘Walking On The Moon’.

The band unofficially parted after their final release ‘Synchronicity’ to focus on their solo careers. Sting’s first solo gig was at Amnesty International’s The Secret Policeman’s Other Ball where he performed solo versions of tracks such as ‘Roxanne’ and ‘Message In A Bottle’. In 1985, Sting finally released his debut record which featured a heavier lean towards jazz including the musicians Kenny Kirkland, Darryl Jones, Omar Hakim and Branford Marsalis. Once again, he enjoyed a number of hit singles from the record and within a year it had been awarded triple platinum. To add to the accolades Sting also received four Grammy nominations for ‘The Dream Of Blue Turtles’.

Sting was part of the iconic Band Aid’s ‘Do They Know It’s Christmas?’ charity single which raised money for famine victims in Ethiopia and took part in the live aid concert the following year, playing a selection of The Police hits. His next album ‘…Nothing Like The Sun’ mirrored the successes of his first, more hit singles, more Grammy Nominations and this time a Brit Award for Best Album. The following four releases all reached the top five of the UK charts and have now been certified as platinum selling. In 2007 he reunited with his Police bandmates as the introductory act for the 2007 Grammy Awards, singing ‘Roxanne’ and subsequently announced a huge worldwide tour which sold out almost instantly.

Sting has had multiple successes both with his band and as a solo artist. He has accumulated a total of sixteen Grammy Awards, three Brit Awards and several Oscar nominations for Best Original Song. He is known for his musical abilities but also his activism, becoming patrons for several charities including Elton John’s AIDS foundation. He has sold over 100 million records to date.

—————

Compositore, cantante, attore, autore, Sting è nato a Newcastle, Inghilterra, e si è trasferito a Londra nel 1977; lì ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy, e 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame. Dal 1989, Sting ha pubblicato 14 album da solista e ha ricevuto altri 10 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 3 nomination agli Oscar, il Century Awards di Billboard Magazine, e il MusiCares Person of the Year nel 2004. È inoltre membro del Songwriters Hall of Fame e, nel 2014 ha ricevuto il Kennedy Center Honors. Nel Corso della sua lunga carriera ha venduto quasi 100 milioni di album (tra album pubblicati con i Police e quelli da solista). The Last Ship, il suo ultimo album, è un intenso lavoro ispirato dai suoi ricordi dei cantieri navali di Wallsand, nel Nord Est dell’Inghilterra, dove Sting è nato e cresciuto. Il musical che porta lo stesso nome dell’album, con musiche e testi di Sting, ha fatto il suo debutto a Broadway ad ottobre 2014 ed è stato definito dall’Associated Press come “emozionante con esibizioni potenti, canzoni eccezionali e puro cuore”. Sting ha ricevuto una nomination ai Tony Awards per Best Original Score.

Sting è apparso in oltre 15 film e ha scritto 2 libri, tra cui la sua autobiografia, Broken Music. Il suo supporto alle associazioni che difendono i diritti umani rispecchia la sua arte nella sua estensione universale. Insieme a sua moglie Trudie Styler, nel 1989 ha fondato la Rainforest Fund, per proteggere le foreste pluviali nel mondo e le popolazioni indigene che ci vivono.

 

staticmap

Rome, July 27, 2016 – Tickets from 60 to 180 €
Cavea, Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro de Coubertin 30
00196 Rome, Italy
Ph. 0680241281

http://www.auditorium.com

Buy Tickets!

Bags Free will apply a special discount of 10% 
to the holders of tickets for Sting’s concert on July 27, 2016!

The Pantheon, one of the many wonders of Rome

The Pantheon has represented the greatest expression of the glory of Rome for more than two thousand years. The story of the Pantheon is inseparably tied to the Eternal City. and been its image through the centuries. Built by Agrippa between 25 and 27 BC the Pantheon was a temple dedicated to the twelve Gods and to the living Sovran. Traditionally it is believed that the present building is result of the radical reconstruction by Hadrian between 118 and 125 AD.
pantheon00It is the only ancient Roman building that has remained practically intact through the centuries. In 608 Pope Boniface IV had the remains of many martyrs removed from the Christian catacombs and placed in the Pantheon. Thereafter the temple was officially converted to Christianity and named Saint Maria ad Martyres. The Pantheon was an inspiration to Raphael, one of the greatest architects of the Renaissance, and he requested it be his place of eternal rest.
pantheon01
From the Official Site download the App to visit the Pantheon, the “Basilica Collegiata Sancta Maria ad Martyres”.
pantheon03
OPENING TIMES

 

Weekdays: 09:00am to 7:15pm
Sunday: 9:00am to 5:45pm
Public holidays: 9:00am – 12:45pm

pantheon04

La notte delle streghe, anzi, le notti… #BagsFree

 

vendita-di-lumache-per-la-festa-di-san-giovanni-roma

Lumache in vendita a Piazza San Giovanni in Laterano

Le streghe, si sa, non esistono, o meglio, esistono a modo nostro… Come le fate, i folletti, i maghi, gli elfi, fanno parte di quel mondo fantastico con cui noi umani mascheriamo a volte le nostre paure, le nostre gioie, il timore o le speranze per il futuro.

E’ bello però, a volte rasserena, pensare che ci siano… Soprattutto a Roma, è bello, perchè i romani nei secoli sono sempre stati bravissimi a trovare una occasione per mangiare e fare festa.

Così il 24 giugno nella città del Papa, una volta del Papa Re, si festeggia la nascita di San Giovanni Battista. E San Giovanni è la prima basilica dell’Urbe (no, non è San Pietro!), la Cattedrale del Papa, che dopo l’elezione viene qui a fare la “presa di possesso” del suo essere divenuto Vescovo di Roma.

Quindi, la mattina, festa solenne per i romani, tutti a Messa la mattina, poi, se il lavoro e il tempo lo permettono gita fuori porta con relativa mangiata.

Ma la giornata di festa, chi è pratico di tonache e di Bibbie lo sa bene, comincia dal Vespro della vigilia.  Il romano verace, cui la festa non bastava mai, così si era inventato anche un motivo per festeggiare la sera e la notte, mangiando lumache in piazza.

La festa cominciava la notte della vigilia, la cosiddetta “notte delle streghe”, durante la quale la tradizione voleva che le streghe andassero in giro a catturare le anime.

La gente partiva allora da tutti i rioni di Roma, al lume di torce e lanterne, e si concentrava a San Giovanni in Laterano per pregare il santo e per mangiare le lumache nelle osterie e nelle baracche.

Mangiare le lumache, le cui corna rappresentavano discordie e preoccupazioni, significava distruggere le avversità.

La partecipazione popolare era massiccia, si mangiava e si beveva in abbondanza e soprattutto si faceva rumore con trombe, trombette, campanacci, tamburelli e petardi di ogni tipo per impaurire le streghe, affinché non potessero cogliere le erbe utilizzate per i loro incantesimi.

La festa si concludeva all’alba quando il papa, per l’appunto, si recava a San Giovanni, la sua cattedrale, per celebrare la messa, dopo la quale dalla loggia della basilica gettava monete d’oro e d’argento, scatenando così la folla presente.

Oggi la tradizionale festa di San Giovanni ha perso quasi del tutto la sua antica importanza, come la fede dei romani, sia quella vera, sia quella nelle fantasie, ma mai dire mai, rivive da alcuni anni a questa parte in alcune manifestazioni organizzate per l’occasione.

Quest’anno, con la sponsorizzazione di ACEA, uno dei gestori della rete idrica ed elettrica, la festa si allarga e durerà addirittura quatro giorni e passa. con 200 chili di lumache da mangiare in piazza, , bande musicali e fuochi d’artificio (qui il link al sito di ACEA con il programma completo)!!!

Che dite, le streghe si sveglieranno???

#BagsFree 1977-2016, quasi quarant’anni di Estate Romana

La data del 1977 non è una data che si ricorda solitamente con una valenza positiva. Il cosiddetto movimento del settantasette in Italia è visto dai più come l’esplosione in forma violenta delle tensioni latenti da tempo nella società italiana, attraverso fenomeni come la lotta armata di frange giovanili e il terrorismo, che a partire da quella data conobbe il periodo più sanguinoso.

Almeno a Roma però ebbe una valenza positiva, che si muoveva in controtendenza rispetto ai terribili fenomeni di cui sopra. Creando cultura anzichè distruggerla. Era assessore alla Cultura un eclettico e strano personaggio, un visionario per tanti aspetti, Renato Nicolini si chiamava, che ebbe l’idea di dare vita a quella che da allora in poi si chiamò l'”Estate Romana” (a questo link un bel documentario realizzato in occasione dei trent’anni dell’evento).

renatonicolini01

Chi scrive aveva quattordici anni nel 1977, a settembre avrebbe frequentato il primo anno del liceo ginnasio, come si chiamava allora il liceo classico. Era abituato alle lunghe e caldissime estati romane, negozi chiusi per buona parte di luglio e tutto agosto, cinema a volte chiusi, a volte impossibili da frequentare per il troppo caldo che faceva nelle sale, televisione che non trasmetteva altro che repliche dei mesi invernali…

Beh, quell’anno, lo strano personaggio di cui sopra, me lo ricordo con degli indomabili capelli ricci e le inguardabili giacche a quadrotti, talvolta il papillon, ebbe l’idea di animare l’estate promuovendo il cinema alla Basilica di Massenzio, ed altre iniziative che, visto il successo, si sparsero a macchia d’olio, colorando anche il grigiume uniforme delle periferie, i palazzoni del Tuscolano e del Prenestino, i grattacieli di Donna Olimpia, gli orrendumi, così li definivo, di Corviale e Torbellamonaca.

renatonicolini03

Oh, non tutto in quell’anno, si intende. Nemmeno lo strano personaggio poteva far miracoli in un colpo solo ed in un anno solo, ma da quell’estate 1977, il contagio della cultura, trasformata in voglia di condividere e di stare insieme, da voglia di colori estivi, il giallo e l’arancione del sole, il bianco lancinante della neve, l’azzurro abbacinante del cielo terso opposti al rosso e nero del sangue della violenza terrorista, alllo scuro del chiudersi nelle case dai muri arroventati, da quell’estate 1977, l’iniziativa “Estate Romana” non si sarebbe più fermata.

Quello strano personaggio ed i pochissimi, anche del suo stesso partito, che gli andavano dietro nella sua visione, diede vita a qualcosa a cui da allora in poi nessun sindaco avrebbe rinunciato, perchè glielo chiedeva tutta la città, di qualsiasi colore politico fossero i suoi elettori.

L’Estate Romana tradizionalmente inizia a giugno e finisce a fine settembre di ogni anno. Gli appuntamenti si sono moltiplicati e diversificati, anche se, a mio parere, il cinema nelle piazze e nelle arene storiche e non, resta forse l’evento che è ancora quello più caratterizzante.

Siamo nel 2016, il terrorismo rosso e nero in buona parte ce lo siamo lasciati alle spalle, ma non mancano certo, a Roma come altrove, i motivi di preoccupazione, a volte di angoscia, per il che fare delle e nelle nostre città.

L’Estate Romana, nel 2016 come nel 1977, serve a darci la speranza di un futuro migliore, di un vivere più rilassato, di colori più allegri, di arcobaleni che sorgono nell’animo.

Da quando esiste, anche Bags Free fa parte dell’Estate Romana! Come un servizio che non si spegne mai, che è sempre attivo, dal 1 giugno a Ferragosto (compreso!), fino alla fine di settembre.

Perchè, a ciascuno nel suo modo e con le sue dimensioni, anche il nostro servizio serve a far si che il nostro cliente possa apprezzare al meglio Roma, le sue bellezze, la frescura delle sue fontane, i colori accesi dei suoi parchi, i panorami colorati del Centro come di tante periferie.

Godetevi allora, anzi godiamoci, l’Estate Romana 2016 che sta per partire, il programma lo trovate a questo link. E di volta in volta cercheremo di segnalarvi su questo nostro blog e sulla nostra pagina Facebook i suoi eventi più significativi.

#BagsFree Presents … Roma Pass! And our promotion for his owners!

Official Site

For Roma Pass Owners Promotion: 10% Discount on Our Luggage Service

romapass 630x357

Roma Pass, which is sponsored by Rome City Council and the Ministry for the Arts and Cultural Activities and Tourism, in collaboration with ATAC, the public transport company, is the capital’s special tourist-cultural card that enables both tourists and interested local residents, the opportunity to benefit from various discounts and services that make it easier and cheaper to enjoy the splendours of Rome.

  • Free entry to the first 2 visited museums and / or archaeological sites of your choice. Free admission includes the exhibition held in the museum.
  • Concessionary ticket to all other museums and / or archaeological sites visited thereafter. The concessionary ticket includes the exhibition held in the museum.
  • Free use of the city’s public transport network. Valid until midnight of the third day inclusive that of the first validation for ATAC public transport (bus, metro A, B, B1 and C and railway lines Roma -Lido, Roma Flaminio Piazza del Popolo-Viterbo, Roma-Giardinetti), within the territory of the Municipality of Rome. Must be completed in its entirety and is not transferable. The card must be presented at the request of control staff, together with a valid ID. All special connections tpl Atac, the railway lines Trenitalia FR, the connection Tiburtina/Termini/Fiumicino Airport, the connection Trenitalia “No stop” Roma Termini-Fiumicino Airport (Leonardo Express) and all connections to and from Fiumicino and Ciampino Airports are not included.
  • Discounted tickets to exhibitions, events and other collaborating operators and businesses (Roma Pass Guide).
  • Tourist cultural services Roma è.

NOTE: The following museums are admission free: Accademia Nazionale di San Luca, Museo Carlo Bilotti a Villa Borghese, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo delle Mura, Museo di Casal de’ Pazzi, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Napoleonico, Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, Villa di Massenzio.

At the Colosseum a reserved turnstile is available for Roma Pass holders to get direct access to the monument.

In the kit:

  • The Roma Pass card: the card used to visit museums / archaeological sites and on the public transport system as described above;
  • Roma MAP: A map featuring all the Tourist Information Points, Metro stations, museums and other sites of interest (complete with addresses, tel. no’s opening times and nearest bus stops and metro stations);
  • Roma Pass Guide: the list of under agreement museums/sites, and the list of all the partners of the Roma Pass which offer discounts to card holders;
  • Roma è: the card with the App to download the best of the city.

How to use it:

  • The overleaf form must be filled with name, surname and validation date;
  • the card is valid for three days and is activated at the time of the first entry to the museums/sites, and/or at the first journey on public transport, up until midnight of the third day, including the day of the activation;
  • It is validated on the first visited site/museum and/or the first journey on the city’s public transport network;
  • Direct access for the first 2 sites. From the 3rd site onwards please apply to the ticket office for concession;
  • It must be produced along with your identity papers when required by the staff in charge.

When purchasing the card, please ensure that you ask about further discounts/free services that may be available for people of a certain age and/or nationality and/or place of residence and/or profession.

At the national museums and archaeological sites (Colosseum included) are allowed free admission to all on the first Sunday of each month, in the absence of an exhibition of a separate and distinct business including the spaces in which they are held exhibitions.

Please note that most museums generally are closed on Mondays (with the exception of Colosseo, Mercati di Traiano, Musei Capitolini, Museo dell’Ara Pacis e Terme di Caracalla). Almost all the museums normally are closed on December 25, January 1 and May 1 too. We advise you to check in advance.

ROMA PASS 48 HOURS

Price per unit: € 28,00

Roma Pass 48 hours, which is sponsored by Rome City Council and the Ministry for the Arts and Cultural Activities and Tourism, in collaboration with ATAC, the public transport company, is the capital’s special tourist-cultural card that enables both tourists and interested local residents, the opportunity to benefit from various discounts and services that make it easier and cheaper to enjoy the splendours of Rome during 48 hours.

  • Free entry to the first visited museum and / or archaeological site of your choice. Free admission includes the exhibition held in the museum.
  • Concessionary ticket to all other museums and / or archaeological sites visited thereafter during 48 hours. The concessionary ticket includes the exhibition held in the museum.
  • Free use of the city’s public transport network. Valid 48 hours from the first validation for access to museums, archaeological sites and local public transport. Is valid on all means of local public transport operated by ATAC (bus, metro A, B, B1 and C and railway lines Roma -Lido, Roma Flaminio Piazza del Popolo-Viterbo, Roma-Giardinetti), within the territory of the Municipality of Rome. Must be completed in its entirety and is not transferable. The card must be presented at the request of control staff, together with a valid ID. All special connections tpl Atac, the railway lines Trenitalia FR, the connection Tiburtina/Termini/Fiumicino Airport, the connection Trenitalia “No stop” Roma Termini-Fiumicino Airport (Leonardo Express) and all connections to and from Fiumicino and Ciampino Airports are not included.
  • Discounted tickets to exhibitions, events and other collaborating operators and businesses.
  • Tourist cultural services Roma è.

NOTE: The following museums are admission free: Accademia Nazionale di San Luca, Museo Carlo Bilotti a Villa Borghese, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo delle Mura, Museo di Casal de’ Pazzi, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Napoleonico, Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, Villa di Massenzio.

At the Colosseum a reserved turnstile is available for Roma Pass 48 hours holders to get direct access to the monument.

In the kit:

  • The Roma Pass 48 hours card: the card used to visit museums / archaeological sites and on the public transport system as described above;
  • Roma MAP: A map featuring all the Tourist Information Points, Metro stations, museums and other sites of interest (complete with addresses, tel. no’s opening times and nearest bus stops and metro stations);
  • Roma è: the card with the App to download the best of the city.

How to use it:

  • The overleaf form must be filled with name, surname and validation date;
  • the card is valid for 48 hours and is activated at the time of the first entry to the museum/site, and/or at the first journey on public transport;
  • It is validated on the first visited site/museum and/or the first journey on the city’s public transport network;
  • Direct access for the first site. From the 2nd site onwards please apply to the ticket office for concession;
  • It must be produced along with your identity papers when required by the staff in charge.

When purchasing the card, please ensure that you ask about further discounts/free services that may be available for people of a certain age and/or nationality and/or place of residence and/or profession.

At the national museums and archaeological sites (Colosseum included) are allowed free admission to all on the first Sunday of each month, in the absence of an exhibition of a separate and distinct business including the spaces in which they are held exhibitions.

Please note that most museums generally are closed on Mondays (with the exception of Colosseo, Mercati di Traiano, Musei Capitolini, Museo dell’Ara Pacis e Terme di Caracalla). Almost all the museums normally are closed on December 25, January 1 and May 1 too. We advise you to check in advance.