Archivi categoria: Deposito

Holy Week Events – Appuntamenti della Settimana Santa #BagsFree

Holy Week – Pope Francis

Tomorrow the Pope will attend the celebration of the Passion in St. Peter’s Basilica from the 17, then in the evening, after 21, it will always be Pope Francis to lead the Way of the Cross at the Colosseum which this year will take advantage of the meditation texts prepared by Cardinal Gualtiero Bassetti, Archbishop of Perugia.

On Saturday, the celebration of the Easter Vigil in the Vatican, always in the presence of Pope Francis, it will take place from 20.30. Sunday always at St. Peter’s, will host the concluding celebrations of Easter, with Mass at 10 and then to 12 with the blessing Urbi et Orbi from the central loggia of the Vatican Basilica. Easter Monday, the meeting in St. Peter’s square is for 12 with the recitation of the Regina Coeli.

ppp

Settimana Santa – Papa Francesco

Domani il Pontefice sarà presente alla Celebrazione della Passione nella basilica di San Pietro dalle 17, poi in serata, dopo le 21, sarà sempre Papa Francesco a guidare la Via Crucis al Colosseo che quest’anno si avvarrà dei testi di meditazione preparati dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia.

Nella giornata di sabato, la celebrazione della Veglia Pasquale in Vaticano, sempre alla presenza di Papa Francesco, si svolgerà dalle 20,30. Domenica sempre a San Pietro, si terranno le celebrazioni conclusive della Pasqua, con la Messa alle 10 e poi alle 12 con la benedizione Urbi et Orbi dalla loggia centrale della basilica vaticana. Lunedì di Pasqua, l’appuntamento a piazza San Pietro è per le 12 con la recita del Regina Coeli.

All Roads lead to Rome! #IRunRome with #BagsFree

Sunday, April 10, 2016 there is the 22 edition of the Rome Marathon, the Jubilee Edition.

All run info are available on the official website (in five languages) and on the event’s Facebook page. It is also possible to have news in real time by logging in to the official Twitter profile using the hashtag #IRunRome

maratona01

 

Bags Free Maratona di Roma Promotion

Bags Free, as every year, provides transport and luggage storage services to the runners. For those who provide us bib number, and for their families, 10% discount on our services Enjoy Maratona di Rome, we take care of your luggage

INFO: +39064455792

maratona02

IN ITALIANO

Domenica 10 aprile 2016 si corre la ventiduesima edizione della Maratona di Roma, Edizione del Giubileo. Tutte le informazioni sulla corsa sono disponibili sul sito Internet (in 5 lingue) e sulla pagina Facebook dell’evento.
E’ possibile avere news in tempo reale collegandosi all’account Twitter ufficiale utilizzando l’hashtag #IRunRome.

maratona03

PROMOZIONE BAGS FREE PER LA MARATONA DI ROMA

Come ogni anno Bags Free si mette a disposizione dei partecipanti con i suoi servizi di trasporto e deposito bagagli.

Sconto del 10% sul nostro servizio per chi al momento del pagamento o della prenotazione si qualificherà come partecipante all’evento e per i loro familiari.

INFO: +39064455792

maratona04

Visita il complesso del Laterano con ‪#‎BagsFree‬ ‪e #‎RomaCristiana

Biglietti disponibili presso il nostro punto di Vai del Castro Pretorio 32;
info +393662676760.

Un po’ di storia …

L’area fu scelta dall’imperatore Costantino per edificare la prima basilica cristiana: la Basilica di San Giovanni in Laterano. La Basilica fu dedicata ufficialmente al Santissimo Salvatore da Papa Silvestro I nel IV secolo: la chiesa e l’annesso Palazzo del Laterano furono dichiarati Domus Dei (“casa di Dio”). Il nome Laterano deriva dagli antichi proprietari. La Basilica – la prima dedicata al Salvatore – fu elevata sui palazzi dei Laterani donati da Costantino a papa Melchiade. Già nel 313 si tenne nell’area un Concilio di vescovi nella villa di Fausta ,sorella di Massenzio e seconda moglie di Costantino . Ben presto una vera cittadella sorse accanto alla Basilica dove risiederanno molti Pontefici e dove si svolgerà la vita della Chiesa di Roma ed universale per molti secoli. Re, imperatori e santi sono passati in questi luoghi, ma anche semplici pellegrini.

Il Sancta Sanctorum, in origine oratorio privato dei Pontefici, piccolo scrigno di arte, custodisce molte reliquie , tanto da far inserire sotto l’affresco principale la frase “non esiste luogo più santo in tutto il mondo”. Sul suo altare ancora oggi la bella e antica icona del Salvatore; questa immagine veniva portata in processione la notte dell’Assunta e venerata dal popolo che la bagnava con acqua di basilico per invocare protezione nelle grandi calamità – gli stessi Pontefici la portavano in processione invocando la salvezza.

laterano1

Capolavoro di arte e bellezza

La Basilica di San Giovanni in Laterano è anche un tesoro di arte: la sua facciata – opera di A. Galilei (1736) – è forse la più bella di Roma nella sua armonia e leggerezza, tanto che stagliandosi nel cielo azzurro della città sembra sostenuta dall’aria stessa. La navata centrale – armoniosa opera del Borromini – voluta da Innocenzo X per il giubileo del 1650, vi stupirà per la sua grandiosa bellezza: l’ artista ha saputo conservare elementi della primitiva basilica come il pavimento cosmatesco, il soffitto a lacunari e le piccole colonne di prezioso marmo verde accanto agli Apostoli. Attraverso la successione di statue, la rappresentazione degli Apostoli diviene immagine viva di un nuovo cenacolo e di una splendente Pentecoste – una rinnovata effusione dello Spirito Santo sulla Chiesa. Una piccola curiosità – artificio del genio del Borromini: dal mese di marzo dopo le ore 12 il sole dalle grandi vetrate colpisce contemporaneamente le dodici statue – segno visibile del raggio divino che illuminò la vita ed i cuori dei discepoli.

(testo dal sito di Opera Romana Pellegrinaggi)

#BagsFree e #RomaCristiana ti portano al Carcere Mamertino

 

mamertino2

Biglietti disponibili presso il nostro punto di Vai del Castro Pretorio 32;
info +393662676760.

Un po’ di storia…

Il Carcere di San Pietro si trova alle pendici del Campidoglio con una suggestiva vista sul Foro Romano. Consisteva di due piani sovrapposti di grotte: la più profonda è di età arcaica (VIII- VII secolo a.C.), la seconda è di età repubblicana. Secondo la tradizione la cella più bassa fu il luogo in cui gli apostoli Pietro e Paolo furono imprigionati e battezzarono i loro compagni di prigionia. I due apostoli non morirono qui: San Pietro fu portato sul colle Vaticano, mentre San Paolo fu condotto alle Acque Salvie (Abbazia delle Tre Fontane).Per volere di papa Silvestro I, il carcere fu trasformato in chiesa nel IV secolo con il nome di Chiesa di San Pietro in Carcere. Recentemente sono stati condotti nuovi scavi che hanno portato alla luce importanti frammenti di affreschi antichi che testimonierebbero la cristianizzazione del luogo sin dai primi secoli di diffusione del cristianesimo nella città.

mamertino3

Come altri luoghi della città, dove le tracce degli apostoli sono meno tangibili, ma hanno mantenuto la loro memoria nei secoli, anche il carcere mamertino può essere considerato un segno della presenza di Pietro a Roma. L’ arte incide la figura di Pietro che – novello Mosè – fa scaturire dalla roccia la sorgente, una fonte zampillante che dona la vita eterna – momento emozionante della visita sarà la proiezione di un audiovisivo che aiuterà i visitatori ad entrare in queste memorie. Quei soldati che Pietro battezza sono segno di un mondo pagano che si apre alla Buona Novella, alla Salvezza, così come ci incoraggia la Bibbia: “Le loro spade si muteranno in falci”.

Nel rendere vivo il ricordo dei primi discepoli a Roma, l’arte ha svolto nei secoli un ruolo fondamentale: oltre il 64% delle scene che si riferiscono agli Apostoli Pietro e Paolo sono di provenienza romana – affreschi, sarcofaghi, mosaici, coppe di vetro, avori, stoffe, medaglie e antiche lucerne li raffigurano e diventano le loro orme nella città, segno inconfondibile del loro apostolato e martirio. Siamo certi che tutto questo vi aiuterà a leggere la storia e susciterà in tutti profonda e vera emozione nel leggere i segni e riscoprire riscoprire le memorie della vita cristiana della città.

(testo dal sito di Opera Romana Pellegrinaggi)

#BagsFree Primavera al Divin Amore #LightHoliday

Mercoledì 25 marzo, la Chiesa Cattolica ricorda la solennità dell’Annunciazione della Nascita di Gesù alla Vergine Maria. Nella città che, tra l’altro, è il centro della cristianità, sede del Papa, non mancano certo i luoghi ed i modi per ricordarla.

beato-angelico-annuciazione

Tra i tanti, uno dei più amati dai romani e più caratteristici della città eterna è sicuramente il Santuario del Divin Amore, nella zona Ardeatina Castel di Leva. #BagsFree invita i suoi clienti ed amici a visitarlo, sia il Vecchio Santuario che il Nuovo, che convivono nella stessa area.

Divino_Amore_-_prospetto_1220625

Per arrivare al Santuario, dalla Stazione Termini, dopo aver lasciato il bagaglio nel nostro Deposito di Via del Castro Pretorio 32, queste sono le indicazioni:

Metropolitana Linea B fino alla fermata Laurentina quindi gli autobus 702 oppure 044 in direzione Ardeatina-Castel di Leva;
Scendere alla fermata Santuario Divino Amore.

Metropolitana Linea A fino alla fermata S. Giovanni quindi da Piazza di Porta S. Giovanni prendere la linea 218 in direzione Ardeatina-Scuola Padre Formato.
Scendere alla fermata Santuario Divino Amore.

#BagsFree Rugby, che passione!

Chi scrive, oltre che parte del Bag Free Team, è parte integrante degli appassionati di questo bellissimo sport. E’ in corso il torneo 6 Nazioni e, dopo le sconfitte iniziali con Irlanda ed Inghilterra, la nazionale italiana di rugby ha colto un bellissimo successo contro gli scozzesi, a casa loro. E siamo incredibilmente secondi solo all’Inghilterra per il numero di mete realizzate dopo le prime te giornate del torneo.

RUGBYU-6NATIONS-SCO-ITA

Restano due incontri da giocare, entrambi allo Stadio Olimpico:

ITALIA – FRANCIA, il 15 marzo 2015 alle 16;
ITALIA – GALLES, il 21 marzo 2015 alle 13,30.

Le news sull’Italia di Rugby le trovate qui!

A questo link è possibile acquistare i biglietti per uno o per entrambi gli incontri.

Al numero +39 366 2676760 è possibile prenotare il nostro servizio di deposito e trasporto bagagli. Potete lasciarli tranquillamente in deposito a Via del Castro Pretorio 32 e andare con comodo a godervi la partita!

Rugby Six Nations – Italie vs France le dimanche 15 Mars, 4:00 pm
Réservez vos Sacs Service gratuit, le transport ou le stockage des bagages, au booking@bags-free.com

Rugby Six Nations – Italy vs Wales on Saturday, March 21, 1:30 pm
Book your Bags Free service, luggage transport or storage, at booking@bags-free.com

 

#Bags Free Maratona di Roma – 22 marzo 2015, partenza ore 8.50

page_2015maratonadiroma

TUTTE LE INFORMAZIONI PER ISCRIVERSI E PARTECIPARE SUL SITO UFFICIALE DELL’EVENTO, DISPONIBILE IN ITALIANO, FRANCESE, INGLESE, SPAGNOLO E TEDESCO.

IL PERCORSO

Il percorso della Maratona di Roma 2015 è mediamente scorrevole e presenta alcune piccole novità nella zona di partenza e arrivo. Lo start e l’arrivo sono posizionati su Via dei Fori Imperiali, all’altezza del Foro di Traiano e del Campidoglio.  Cambia il senso di marcia in fase di arrivo: contrariamente alle precedenti edizioni, si percorrerà Via dei Fori Imperiali lasciandosi alle spalle P.za Venezia, con fronte al Colosseo.

Il tracciato prevede 77 cambi di direzione (nessuna curva a gomito) e circa 7,6 km di sampietrini.

Il passaggio di mezza maratona coincide con via della Giuliana.

Le due situazioni di medio impegno sono nelle brevi salite tra via Pellegrino Matteucci (circa km 3,5) e via Benzoni (circa km 4,3 a precedere il ponte Spizzichino) intervallate da una discesa, e dalle alterne pendenze di fine di Via dei Campi Sportivi – Via dell’Agonistica (2-3%) e via della Moschea (quindi da circa km 28,1 a km 28,8) alle quali segue la discesa di Via Gaudini. Sono presenti, inoltre, due leggere pendenze all’inizio di via dei Cerchi (circa km 1) e alla fine di via di Monte Brianzo (circa km 36,2). Nella parte finale del percorso, il tradizionale e impercettibile innalzamento, da via del Corso alla fine via Milano (13/14 metri lungo 3,3 km) e, a seguire, il corrispettivo in discesa da Largo Magnanapoli a Piazza Venezia (per un totale di circa 500 mt e con la discesa rilevante di Via IV novembre) per un arrivo in velocità in Via dei Fori Imperiali.

Come lo scorso anno, oltre al ritorno a San Pietro, ci sarà il suggestivo il passaggio sul Ponte Settimia Spizzichino (circa km 4,5), il Traforo Umberto I (circa km 41), via Nazionale con Largo Magnanapoli (circa km 41,5 con a destra, sullo sfondo, il Quirinale). Sempre come nel 2014, eliminato l’impegnativo anello finale attorno al Colosseo e, per l’impossibilità tecnica di garantire assistenza a partecipanti e pubblico, il passaggio a Fontana di Trevi.

Clicca qui per vedere il Percorso su Googlemaps

Sconto del 10% per tutti i partecipanti che lasceranno il proprio bagaglio in deposito a Bags Free, in via del Castro Pretorio 32! Info al numero +39 366 2676760

Con Bags Free al concerto di Joan Baez

Il prossimo 10 marzo, alle 21 presso l’Auditorium di Roma (qui il link per leggere i dettagli e prenotare i biglietti), si tiene uno dei quattro concerti italiani della famosissima folk singer statunitense Joan Baez, una vera e propria icona per le persone impegnate nei diritti civili e nel pacifismo.

Joan-Baez-h01-2

Joan Baez, oggi

Non molti lo sanno, ma suo nonno era un pastore protestante, e tutta la famiglia, ad un certo punto, si unì al movimento quacchero, un movimento che fa capo alla versione calvinista e puritana della riforma e che, tra le altre cose, ha tra le sue dottrine il completo ripudio della guerra e della violenza. Il padre Albert, in omaggio ai suoi ideali pacifisti, rifiutò di lavorare al “Progetto Manhattan” per la costruzione della bomba atomica a Los Alamos, così come durante la guerra fredda rifiutò sempre importanti lavori per l’industria bellica, cosa che influenzò profondamente l’impegno pacifista di Joan e della sorella Mimi.

Joan_Baez_1963

Joan Baez, foto del 1963

Altre notizie le leggiamo da Wikipedia:

Joan Baez, all’anagrafe Joan Chandos Báez è una cantautrice e attivista statunitense, nota per il suo stile vocale, così come per il suo impegno nei diritti civili e nel pacifismo e per l’unione artistica e sentimentale con Bob Dylan.

Detta “l’usignolo di Woodstock” dopo la sua celeberrima esibizione al festival nel 1969, Joan Baez è un’icona del pacifismo e della lotta per i diritti civili, in particolare per l’opposizione alla guerra del Vietnam. Fra i suoi brani più celebri ci sono Diamonds & Rust, la cover di Phil Ochs, There But for Fortune e quella dei The Band The Night They Drove Old Dixie Down, così come i brani We Shall Overcome, Love Is Just a Four-Letter Word, Farewell Angelina, Sweet Sir Galahad, Joe Hill. Fece conoscere al mondo la sua interpretazione del brano di Gianni Morandi, C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones.

Canta da più di cinquanta anni, in molte lingue. Nonostante sia considerata una folksinger, la sua musica negli anni ha spaziato anche nel rock, pop, country e gospel. Autrice di molte delle sue canzoni, è nota anche per le sue interpretazioni dei brani degli amici e colleghi Woody Guthrie, Pete Seeger, Bob Dylan, The Beatles, Jackson Browne, Paul Simon, The Rolling Stones, Stevie Wonder e molti altri. Negli ultimi anni interpreta brani di autori quali Steve Earle, Natalie Merchant e Ryan Adams.

Come sempre, vi invitiamo a godervi al meglio l’evento, lasciando i vostri bagagli nel nostro deposito di Via del Castro Pretorio, 32. Prenotate il nostro servizio o chiedete informazioni sullo stesso al numero telefonico +39 366 2676760.